Accreditamenti


L’Associazione Culturale Acuto è:


- soggetto accreditato per lo svolgimento di attività formative presso la Regione Puglia con deliberazione della Giunta Regionale del 28 ottobre 2005 e pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 138 del 09 novembre 2005 (codice 071A) per le macrotipologie FORMAZIONE CONTINUA, FORMAZIONE SUPERIORE, OBBLIGO FORMATIVO E AREA DELLO SVANTAGGIO;


-inserita, con Decreto del Presidente della Giunta della Regione Puglia del 19.03.2008 n. 2007, nell’albo degli “Operatori di partenariato, di cooperazione internazionale e di promozione della cultura dei diritti umani” di cui all’art. 9 della Legge Regionale 20/2003;


- inserita nella rete internazionale tra Università, enti, scuole e imprese C.R.A.T.E. – CENTRO REGIONALE ASSISTENZA E TUTELA DEGLI EMIGRANTI - PUGLIA NEL MONDO;

- da luglio 2012 ad oggi partecipa in qualità di socio del DISTRETTO PRUDUTTIVO “PUGLIA CRATIVA”

L’Associazione culturale Acuto, inoltre, in data 26.06.2012 ha ricevuto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali l’autorizzazione all’iscrizione all’Albo informatico delle Agenzie per il Lavoro, sezione III, sub-sezione III.1, come previsto dall’articolo 6, comma 3 del Decreto Legislativo 276/03, con Codice intermediario F915S001474. In riferimento a tale atto svolge attività di intermediazione e si impegna all’invio delle informazioni relative al monitoraggio dei fabbisogni professionali e al buon funzionamento del mercato del lavoro.

Dal 2010, l’Associazione Acuto è, inoltre, capofila dell’ATS “g.lan”, che sta per Glocal art Network un’Associazione Temporanea di Scopo che si è aggiudicata la gestione unitaria dei Laboratori Urbani di Alberobello (Via Pudicino c/o asilo nido), Noci (c/o Complesso San Domenico, II^ piano) e Locorotondo (Via Giannone) per 5 anni, con l’obiettivo di incentivare e promuovere lo sviluppo creativo di giovani artisti favorendo attività, progetti, proposte di gruppi, associazioni, cooperative giovanili; dar vita a spazi dove le diverse attività artistiche, culturali e sociali possano essere svolte direttamente da giovani o da soggetti che intendano lavorare con i giovani mettendo a disposizione di questi competenza e professionalità; dotare il territorio di luoghi per l’aggregazione giovanile che diventino punto di riferimento delle singole municipalità e concrete occasioni per la crescita culturale.

Laboratorio GLAN next

Consorzio Consulting

Go to top